Chiara manifestazione di volontà per la validità della nomina del difensore

“Vi è pertanto il contenuto essenziale di una ‘nomina/procura speciale ex art. 100’  che non lascia per il vero alcun dubbio né sulla chiara volontà del ricorrente rispetto alle ragioni ed all’ambito dell’incarico conferito al difensore, né sull’identificazione di questo, né sulla specifica procedura da attivare ed al caso concreto cui questa deve riferirsi”.

Corte di cassazione – Sezione VI penale – Sentenza 14 gennaio 2014 n. 1286

Suite Legale Avvocato

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...