Burlarsi del cognome altrui è atto di villania, ma non sempre diffamazione

“In nessun modo possono in ciò ravvisarsi gli estremi del delitto di diffamazione, non concretandosi in quell’infelice accenno alcuna lesione alla reputazione del dottor Woodcock dal punto di vista delle qualità umane e professionali. Gli educatori  insegnano che burlarsi del cognome altrui è atto di villania: ma la villania non è sanzionata penalmente”.

Corte di cassazione – Sezione V penale – Sentenza 30 gennaio 2014 n. 4628

Suite Legale Avvocato
Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...