Condotte illecite in tema di droghe “leggere” e “pesanti”, occorre rimodulare la risposta sanzionatoria alla luce della lex mitior

SENTENZA N. 32 DEL 2014 DELLA CORTE COSTITUZIONALE – CONDOTTE ILLECITE RELATIVE A DROGHE “PESANTI” E “LEGGERE” – CONDANNA PER REATO CONTINUATO NELLA VIGENZA DELLE NORME DICHIARATE INCOSTITUZIONALI – RILEVANZA DELLA SOPRAVVENUTA LEX MITIOR – SUSSISTENZA – CONSEGUENZE – ANNULLAMENTO CON RINVIO DELLA SENTENZA PER CONSENTIRE AL GIUDICE DI MERITO LA RIVALUTAZIONE DELLA RISPOSTA SANZIONATORIA – NECESSITÀ
La Quarta Sezione della Corte di cassazione ha affermato che, in caso di condanna per condotte illecite relative a sostanze stupefacenti “leggere” e “pesanti” (ritenute avvinte dalla continuazione), emessa prima della sentenza n. 32 della Corte costituzionale, deve disporsi l’annullamento con rinvio della sentenza, onde consentire al giudice di merito di rivalutare ed eventualmente rimodulare la risposta sanzionatoria alla luce della lex mitior.

Cass. Penale sentenza n. 22257 udienza del 27 marzo 2014 – depositata il 29 maggio 2014

tinytags

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...