Per il risarcimento del danno dovuto a trattamento illecito di dati personali, occorre l’accertamento del giudice della gravità della lesione

RISARCIMENTO DEL DANNO NON PATRIMONIALE – TRATTAMENTO ILLECITO DI DATI PERSONALI – DANNO NON PATRIMONIALE – SOGLIA DI RISARCIBILITA’ – APPREZZAMENTO GIUDIZIALE – CONTENUTO.

In caso di trattamento illecito di dati personali, il risarcimento del danno non patrimoniale, previsto dall’art. 15 del d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196, non si sottrae ad un accertamento da parte del giudice – da compiersi con riferimento alla concretezza della vicenda sottoposta alla sua cognizione e non sindacabile in sede di legittimità, se congruamente motivato – destinato ad investire i profili della “gravità della lesione” inferta e della “serietà del danno” da essa derivante.

Cass. Civile, sentenza n. 16133 del 15 luglio 2014

parametri

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...