In tema di appalto, il ritardato pagamento dei lavoratori non consente di applicare il D.Lgs. n. 276/2003

RITARDO NEL PAGAMENTO DI RETRIBUZIONI O CONTRIBUTI AI LAVORATORI DIPENDENTI DELL’APPALTATORE O SUBAPPALTATORE NEGLI APPALTI PUBBLICI – STRUMENTI DI TUTELA PER I LAVORATORI – ARTT. 4 E 5 DEL D.P.R. N. 207 DEL 2010 – APPLICABILITÀ – RESPONSABILITÀ SOLIDALE TRA COMMITTENTE E APPALTATORE (O SUBAPPALTATORE) EX ART. 29 DEL D.LGS. N. 276 DEL 2003 – ESCLUSIONE.
In materia di appalti pubblici, in caso di ritardo nel pagamento di retribuzioni o contributi ai lavoratori dipendenti dell’appaltatore o subappaltarore, non trovando applicazione la previsione di cui all’art. 29 del d.lgs. 10 settembre 2003, n. 276, i lavoratori devono avvalersi degli speciali strumenti di tutela previsti dagli artt. 4 e 5 del d.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207 (Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, recante «Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE»), oppure, in via residuale, della tutela prevista dall’art. 1676 cod. civ.

Cass. Civ. sentenza n. 15432 del 7 luglio 2014

superstickies

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...