Il giudice può rilevare d’ufficio il decorso del termine triennale dalla trascrizione del contratto preliminare

L’inutile decorso del termine triennale di cui all’art. 2645-bis, terzo comma, cod. civ., quale modalità cronologica connessa all’effetto prenotativo della trascrizione del contratto preliminare, è rilevabile d’ufficio dal giudice, rispondendo a ragioni di pubblico interesse il ripristino del regime di libera disposizione dei beni.

Cass. Civile sentenza n. 22454 del 22/10/2014

tinytags

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...