Applicabilità della misura cautelare carceraria anche se, nel reato di rapina aggravata, la pena da espiare è inferiore ai tre anni

Con sentenza depositata il 23 marzo 2015, la Seconda Sezione della Corte di Cassazione ha affermato che la previsione di cui all’art. 275, comma 2 bis, cod. proc. pen. – nel testo introdotto dal decreto legge n. 92/2014 prima della modifica apportata in sede di conversione – non determina l’automatica caducazione della misura cautelare carceraria disposta per il reato di rapina aggravata, pur se la pena ancora da espiare (tenuto conto del presofferto cautelare) sia inferiore ai tre anni, giacché, in ragione del titolo di reato, non sarebbe possibile disporre la sospensione dell’esecuzione ex art. 656, commi 5 e 9, cod. proc. pen.

Cass. Penale sentenza n. 12139 ud. 12/12/2014 – deposito del 23/03/2015

apportatadimano

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...