Riconoscimento della sentenza di condanna emessa in altro Stato membro

In tema di riconoscimento della sentenza di condanna emessa in altro Stato membro dell’Unione europea, ai fini della sua esecuzione in Italia ai sensi del d.lgs. n. 161 del 2010, la Sesta sezione della Corte di cassazione ha affermato che la Corte d’appello, investita della richiesta di riconoscimento ed esecuzione, non può dichiararne l’inammissibilità per il fatto che la sentenza non sia stata trasmessa per il tramite del Ministro della giustizia, sia perché a quest’ultimo è attribuito un ruolo di mera trasmissione e ricezione della sentenza, sia perché il predetto decreto legislativo prevede espressamente la possibilità di una “corrispondenza diretta” tra le autorità giudiziarie interessate.

Cass. Penale sentenza n. 32980 ud. 22/07/2015 – deposito del 27/07/2015

superstickies

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...