Estensione causa di non punibilità prevista in favore del coniuge, per delitti contro attività giudiziaria, anche a convivente “more uxorio”

La Seconda Sezione della Corte di cassazione ha affermato che la causa di non punibilità prevista dall’art. 384, comma 1, cod. pen. in favore del coniuge opera anche in favore del convivente “more uxorio”.

Cass. Penale sentenza n. 34147 ud. 21/04/2015 – deposito del 04/08/2015

premium

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...