Delitti di cui ai primi due commi dell’art. 2638 cod. civ. costituiscono due differenti ed autonome ipotesi di reato

La Quinta Sezione della Suprema Corte ha affermato che i delitti di cui ai primi due commi dell’art. 2638 cod. civ. costituiscono due differenti ed autonome ipotesi di reato, per cui tra esse è configurabile un concorso formale di reati ai sensi dell’art. 81, comma 1, cod. pen., come nel caso in cui la condotta illecita si concretizzi nella omessa comunicazione alle autorità di vigilanza di informazioni dovute.

Cass. Penale sentenza n. 6884 ud. 12/11/2015 – deposito del 22/02/2016

sapere

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...