Incompatibilità del giudice che ha emesso ordinanza di sospensione del procedimento con messa alla prova

La terza Sezione penale ha affermato che l’ordinanza di sospensione del procedimento con messa alla prova, di cui all’art. 464 quater cod. proc. pen., non determina l’incompatibilità del giudice nel giudizio che prosegua con le forme ordinarie nei confronti di eventuali coimputati, trattandosi di decisione adottata nella medesima fase processuale che non implica una valutazione sul merito dell’accusa ma esclusivamente una delibazione sull’inesistenza di cause di proscioglimento immediato ex art. 129 cod. proc. pen. nonché una verifica dell’idoneità del programma di trattamento e una prognosi favorevole di non recidiva.

Cass. Penale sentenza n. 14750 ud. 20/01/2016 – deposito del 11/04/2016

sapere

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...