Responsabilità sanitaria, conseguenze intervenuta parziale abrogatio criminis

La Corte di Cassazione, in tema di responsabilità sanitaria, ha affermato che l’intervenuta parziale abrogatio criminis realizzata dall’art. 3 legge n. 189 del 2012 in relazione alle ipotesi di omicidio e lesioni colpose connotate da colpa lieve, comporta che nei procedimenti relativi a tali reati, pendenti in sede di merito alla data di entrata in vigore della novella, il giudice, in applicazione dell’art. 2, comma 2 cod.pen., deve procedere d’ufficio all’accertamento del grado di colpa, in particolare, verificando se la condotta tenuta dal sanitario poteva dirsi aderente ad accreditate linee guida.

Cass. Penale sentenza n. 23283 ud. 11/05/2016 – deposito del 06/06/2016

promo

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...