Benefici cd. “ prima casa”: è legittimo l’accertamento realizzato mediante accesso all’abitazione di privato

In materia di benefici cd. “ prima casa” è legittimo l’accertamento – al fine della revoca dell’agevolazione nella ricorrenza dei requisiti relativi ad abitazione di lusso – realizzato mediante accesso all’abitazione di privato ai sensi dell’art. 53 bis del d.P.R. n. 131 del 1986, dovendosi ritenere la chiara intenzione del legislatore di estendere tale potere di accesso anche nei confronti di chi non è imprenditore o soggetto IVA.

Cass. Civile sentenza n. 13145 del 24/06/2016

-AFkBAAAQBAJ

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...