Rilievo pubblicistico attività svolta da società private nei c.d. settori speciali

La Sezione Sesta della Corte di Cassazione ha affermato che:

– l’attività svolta da società private nei c.d. settori speciali (nella fattispecie quello dell’energia) riveste rilievo pubblicistico in ragione dell’obbligo di osservanza della procedura dell’evidenza pubblica nel settore degli appalti e, di conseguenza, deve essere riconosciuta, ai funzionari di tali società, la qualifica di cui all’art. 358 cod. pen.;

– è manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 22 del d. lgs. n. 231 del 2001, per asserito contrasto con gli artt. 3, 24, secondo comma, 24 Cost., in relazione alla presunta irragionevolezza della disciplina della prescrizione prevista per gli illeciti commessi dall’ente – imputato rispetto a quella prevista per gli imputati – persone fisiche, atteso che, invece, la diversa natura dell’illecito che determina la responsabilità dell’ente e l’impossibilità di ricondurre integralmente il sistema di responsabilità “ex delicto” di cui al d. lgs n. 231 del 2001 nell’ambito e nella categorie dell’illecito penale, giustificano il regime derogatorio della disciplina della prescrizione.

Cass. Penale sentenza n. 28299 ud. 10/11/2015 – deposito del 07/07/2016

sapere

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...