Conseguenze applicazione pena base di entità maggiore dal giudice dell’appello rispetto a quella stabilita per l’originaria ipotesi di reato

Non viola il divieto di reformatio in peius il giudice dell’appello che, derubricando il reato, individui una pena base di entità maggiore rispetto a quella stabilita per l’originaria ipotesi di reato, purchè venga irrogata in concreto una sanzione finale non superiore a quella inflitta dal giudice di primo grado.

Cass. Penale sentenza n. 33563 ud. 14/07/2016 – deposito del 01/08/2016

superstickies

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...