Richiesta di riesame di un decreto di sequestro preventivo presentata da difensore diverso da quello indicato nell’atto di costituzione

In tema di responsabilità da reato delle persone giuridiche, la Seconda sezione della Corte di cassazione ha affermato che è inammissibile, in assenza di procura speciale, la richiesta di riesame di un decreto di sequestro preventivo presentata, nell’interesse di un ente già costituitosi nel procedimento ai sensi dell’art. 39 D.Lgs. n. 231 del 2001, da un difensore diverso da quello indicato nell’atto di costituzione, a nulla rilevando, ai fini della valutazione di ammissibilità del gravame, il fatto che il predetto ente non abbia ricevuto l’informazione di garanzia di cui all’art. 57 del citato D.Lgs. n. 231.

Cass. Penale sentenza n. 2655 ud. 16/09/2016 – deposito del 19/01/2017

sapere

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...