Trasferimento fraudolento di valori concorre con il delitto di autoriciclaggio

La Seconda Sezione ha affermato che il delitto di trasferimento fraudolento di valori, di cui all’art. 12-quinquies l.n. 356 del 1992 (convertito, con modificazioni, nella legge 7 agosto 1992, n. 356), concorre con il delitto di autoriciclaggio introdotto dall’art. 648-ter1 cod. pen.

Cass. Penale sentenza n. 3935 ud. 12/01/2017 – deposito del 27/01/2017

sapere

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...