Domande e risposte – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE

  1. In quali casi deve essere proposto appello incidentale?
  2. Il pubblico ministero può esercitare l’azione civile?
  3. Il giudice può disporre d’ufficio mezzi di prova?
  4. Cosa deve contenere la comparsa di costituzione e risposta?
  5. I requisiti formail della comparsa di risposta.
  1. Quando si è rimasti soccombenti nel precedente grado di giudizio, si ha l’onere di proporre appello incidentale per cercare di ottenere l’accoglimento  della domanda. Altrimenti si formerà il giudicato.
  2. Si, ex art. 69 c.p.c. nei casi stabiliti dalla legge.
  3. Si, deve però concedere un primo termine perentorio ad ogni parte per consentire di dedurre i mezzi di prova che si rendano necessari ed un secondo termine per le memorie di replica. Dopodiché emana l’ordinanza di ammissione delle prove.
  4. L’art. 167 c.p.c. prevede che nella comparsa di risposta il convenuto debba proporre tutte le sue difese, prendere posizione sui fatti posti dall’attore a fondamento della domanda, indicare i mezzi di prova e i documenti offerti in comunicazione.
  5. Requisiti ex art. 125 c.p.c. Il convenuto, a pena di decadenza, deve proporre le eventuali domande riconvenzionali, le eccezioni di incompetenza per materia, valore e territorio, indicando il giudice ritenuto territorialmente competente e le eccezioni processuali e di merito non rilevabili d’ufficio.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...