Protetto: Amministrativo

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Annunci

Articoli Recenti

Codice antimafia e competenza funzionale a provvedere sulla richiesta di revoca o di modifica delle prescrizioni inerenti ad una misura di prevenzione

La Prima Sezione della Corte di Cassazione ha affermato che, anche dopo le modifiche introdotte all’art. 5 del Codice antimafia dalla l. 17 ottobre 2017, n. 161, la competenza funzionale a provvedere sulla richiesta di revoca o di modifica delle prescrizioni inerenti ad una misura di prevenzione spetta all’organo giurisdizionale che ha emesso il relativo provvedimento, pur se diverso dal Tribunale distrettuale, a nulla rilevando che la richiesta sia successiva all’entrata in vigore della novella, atteso che la stessa non dà luogo ad un nuovo procedimento da attribuirsi alla cognizione del predetto Tribunale, ma attiene alla fase di esecuzione di un provvedimento già adottato, che resta disciplinata dall’art. 11, comma 2, d.lgs. 6 settembre 2011, n. 159.

Cass. Penale sentenza n. 39905 ud. 17/07/2018 – deposito del 04/09/2018

  1. NOTIZIARIO SULLA GIURISPRUDENZA DELLA CORTE DI GIUSTIZIA DELL’UNIONE EUROPEA IN SEDE DI RINVIO PREGIUDIZIALE  Rispondi
  2. Scopri il nuovo mondo di App Android per Giuristi Rispondi
  3. Giudizio di convalida consegna passaporto Rispondi
  4. Reati fallimentari commessi prima del concordato preventivo Rispondi
  5. Omesso versamento imposta di soggiorno al Comune e giurisdizione della Corte dei Conti Rispondi
  6. Falsità commessa su un assegno bancario munito della clausola di non trasferibilità Rispondi
  7. App ANDROID per Giuristi Rispondi
  8. Esame Avvocato 2018: ecco le date Rispondi
  9. Falsità commessa su un assegno bancario munito della clausola di non trasferibilità Rispondi