Protetto: Penale

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Annunci

Articoli Recenti

Sospensione dall’esercizio della professione medica applicata in relazione ad un reato di omicidio colposo

La Quarta Sezione della Corte di Cassazione, pronunciandosi in tema di sospensione dall’esercizio della professione medica applicata in relazione ad un reato di omicidio colposo, ha affermato che è possibile formulare la prognosi di reiterazione della condotta criminosa in considerazione delle caratteristiche della struttura in cui opera il sanitario e della condotta tenuta nel caso concreto, nella specie consistita nella pervicace prescrizione di terapia omeopatica, in assenza di significativi miglioramenti delle condizioni del paziente, poi deceduto, e nonostante l’inutile decorrenza del periodo di cinque giorni indicato dai protocolli medici per il passaggio alla terapia tradizionale.

Cass. Pen. sentenza n. 27420 ud. 03/05/2018 – deposito del 14/06/2018 

 

 

  1. Il farmacista naturopata e la prescrizione di diete Rispondi
  2. Detraibilità dell’indennità da assicurazione contro i danni Rispondi
  3. Sindaco costretto ad abbandonare la carica per condotta altrui connotata da violenza, minaccia o inganno Rispondi
  4. Prescrizione risarcimento detenzione in condizioni non conformi ai criteri CEDU Rispondi
  5. Il Tribunale del riesame può integrare la motivazione mancante delle ordinanze cautelari personali Rispondi
  6. Conseguenze digitazione casuale di sequenze numeriche presso uno sportello bancomat utilizzando carta di provenienza furtiva Rispondi
  7. Validità procura alle liti digitale Rispondi
  8. Autoriciclaggio e concorso nel delitto Rispondi
  9. L’avviso dell’udienza fissata dal tribunale su richiesta di riesame proposta dall’imputato avverso un’ordinanza di sequestro conservativo Rispondi